Oggi siamo tutti felici perché è Scuola Aperta! Come, non sapete che cosa è? Allora ve lo spiego subito. Questa giornata è molto particolare, è il giorno in cui i genitori vengono per vedere i nostri bei lavoretti fatti durante l’anno. Invece noi alunni ci dividiamo in gruppi. Ogni “club” deve fare un lavoretto che gli dice la maestra, la quale sarebbe il capogruppo. Questa è ormai una tradizione che si usa tutti i cinque anni da trascorrere qua all’elementare.

Oggi ci siamo divisi in quattro gruppeti contenenti bimbi della 4-°b e della 4-°a: la Quercia, dove sta il sottoscritto, il Faggio, il castagno, l’abete. I gruppi ruotano ma le maestre restano ferme, sono fisse. La maestra Nicoletta fa informatica e con i bambini spiega ai genitori i seguenti programmi: Active World e Opensim. Con questi programmi abbiamo lavorato a Casteldelpiano City, insieme alla mamma di Alessio, Sonny;  alla Galleria XyZ, per finire gli autoritratti digitali con le trasparenze; ad Avatar, con il maestro Gio e le tutor di Cesena; all’ecomuseo virtuale del monte Amiata, in SecondLearning  World. La maestra Lucia ci fa disegnare, ricopiare il disegno fatto e ricoprirlo con la colla. Di seguito lo si deve riempire con semi, lana o pezzeti di carta; finita la creazione, si mette in esposizione! Con la maestra Paola si fanno i cestini o i sottopentola di vimini e quando uno lo finisce, oltre a metterlo in bella mostra, alla fine della scuola come tutti gli anni, insieme agli altri lavori, si portano a casa. Con la maestra Guendalina si finiscono i disegni in bianco e nero su Castel Del Piano nell’antichità, ma vicino a noi. I genitori sono restati a bocca aperta quando hanno visto cosa sappiamo fare, si sono congratulati molto con tutti noi e spero che faranno lo stesso con voi. Qui abbiamo finito, quindi amici vi auguro buon lavoro e buona Scuola Aperta, a presto!

Nessun commento

I commenti sono chiusi.